Breve storia

1993: creazione del Rallye mathématique romand aperto alle classi dei livelli da 3 a 5 della scuola primaria (8 – 11 anni), vi partecipano 20 classi

1996: il Rallye mathématique romand diventa Rallye mathématique transalpin (Rally matematico transalpino) (RMT) con la partecipazione di classi italiane

1997: apertura alle classi di livello 6 ed estensione alla regione di Bourg-en-Bresse (F), primo incontro internazionale a Brigue (CH) sul tema degli apporti del RMT alla didattica della matematica

1998: apertura alle classi dei livelli 7 e 8 ed estensione ad ulteriori regioni italiane e al Lussemburgo. Partecipazione totale da 500 a 600 classi, secondo incontro internazionale a Brigue sul tema «Produzioni degli allievi e apporti didattici»

1999: pubblicazione degli atti dei due primi incontri internazionali di Brigue, terzo incontro internazionale a Siena sul tema «Evoluzione delle conoscenze e rappresentazioni secondo l’età degli allievi e in funzione dei sistemi scolari»

2000: estensione ad Israele, quarto incontro internazionale a Neuchâtel sul tema «I saperi matematici e loro valutazione»

2001: circa 1500 classi partecipano al 9° RMT, quinto incontro internazionale a Parma,  pubblicazione degli atti del terzo e del quarto incontro di Siena e di Neuchâtel, creazione dell’Associazione Rally Matematico Transalpino (ARMT) a livello internazionale

2002: 6° incontro internazionale a Torre delle Stelle (Sardegna) (I) sugli apporti del RMT alla formazione degli insegnanti

2003: 7° incontro internazionale a Mondorf-les-Bains (LU) sulla valutazione.

2004: più di 2000 classi partecipano al 12° RMT in 18 regioni, 8° incontro internazionale a Bourg-en-Bresse (F) sul tema: «Che cos’è un buon problema per il RMT?». Nuova sezione a Perugia e Sassari (I) e Châteauroux (F)

2005: nuova sezione in Belgio, sotto la responsabilità della SBPMef e sperimentazione in altre regioni della Francia (Franche-Comté),  in Turchia e negli USA. Espansione alla categoria 9 (allievi di 14/15 anni), 9° incontro internazionale ad Arco di Trento (I) sul tema : «I problemi del RMT nella didattica quotidiana».

2006: 2500 classi partecipano al 14° RMT in 21 regioni. 10° incontro internazionale a Parma sul tema: «I problemi come supporto per l’apprendimento: il ruolo del RMT». Estensione alla categoria 10 (allievi di 15/16 anni). Nuova sezione in Franche-Comté.

2007:    nuova sezione a Lyon (F). 11° incontro internazionale a Bard in Valle d’Aosta sul tema «RMT, fra pratica e ricerca in didattica della matematica».

2008:    è superata la soglia delle 3000 classi. E’ organizzata la prima « Finale internazionale» per il 16° RMT. Essa riunisce una dozzina di classi vincitrici delle finali regionali, di categoria 4, durante il 12° incontro internazionale, a Brigue (CH). Una nuova sezione in Francia per i Licei agricoli e sperimentazioni in Argentina.

2009:    3100 classi partecipanti al 17° RMT in 23 sezioni. Il 13° incontro internazionale si è tenuto a Nivelles (B) sul tema degli ostacoli e degli errori, che è anche l’oggetto di lavori durante l’anno seguente ed è ripreso nell’ambito dell’incontro del 2010.

2010:    3880 classi partecipanti al 18° RMT in 24 sezioni. Il 14° incontro internazionale, di Besançon (F), fa il punto sui lavori dell’anno a proposito di ostacoli ed errori. La nuova sezione dell’Argentina è ammessa ufficialmente in seno all’ARMT. Nascita di una pubblicazione on line: La gazzetta di Transalpino

2011 Viene superata la soglia delle 4000 classi. Il 15° incontro internazionale di Barletta (I) è consacrato alla banca di problemi del RMT, con lo scopo di riunire tutti i dati raccolti sui problemi per gli insegnanti che desiderano utilizzarli in classe. Ammissione di una nuova sezione, in Algeria.

2012 E’ l’anno del 20° RMT. Il 16° incontro internazionale si terrà a Villars-les Dombes (F)